Sara Tommasi presidente di un club calcistico: “Sto lavorando all’idea” - CameraVip

Sara Tommasi presidente di un club calcistico: “Sto lavorando all’idea”

Quando si parla di Sara Tommasi e di calcio pochissimi sanno che la nota showgirl è una esperta sportiva e tutti ricordano la chiacchierata love story con il ‘Gaucho’, Ronaldinho. E invece, da qualche tempo a questa parte la bella mora è dirigente di una squadra di seconda categoria, il Marruvium, club abruzzese e sta cullando un sogno ancora più grande: poter gestire – possibilmente come presidente – un club tutto suo, di una squadra femminile.

Vita ritirata e calcio

Sogni mostruosamente proibiti, ma si sa, quando c’è la passione c’è tutto. E di passione in ciò che fa Sara Tommasi ne ha da vendere. Da quando è tornata a vivere con i genitori a San Benedetto dei Marsi, un piccolo paese abruzzese, è entrata a far parte della dirigenza della squadra di calcio locale, il Marruvium, che milita in seconda categoria: “Sono tutta casa e sport adesso – ha spiegato Sara Tommasi – Ho conosciuto tutto il team, dal presidente Romeo, che è una persona squisita, ai calciatori, davvero dei bravi ragazzi. Li ho già visti in azione, ma siedo in tribuna. Li seguirò anche in trasferta”.

sara-tommasi

Loading...

Il sogno proibito: una squadra femminile

Un amore per il pallone che nasce da lontano e che coltiva da sempre. Ritiratasi – almeno per il momento – dai riflettori del jet-set  e dai clamori della cronaca rosa, Sara Tommasi si è dedicata alle sue passioni come ha rivelato in una recente intervista radiofonica: “Sto dedicando tanto tempi ai miei hobby e alle mie passioni. Ora sto bene e ho scelto di trasferirmi nella mia Terni. In questo periodo mi sto dedicando al calcio. Sogno di allenare una squadra di calcio femminile”

La love story col Gaucho

L’ultima volta che si parlò di Sara Tommasi e del calcio, però, fu quando ebbe una relazione – subito gettata ai giornali di gossip – con l’allora rossonero Ronaldinho. Una love story che durò non più di tre-quattro mesi ma che diventò per molti il vero motivo dell’involuzione del campione brasiliano negli ultimi suoi mesi al Milan.

Potrebbero interessarti anche...