Loading...
Bevono lozione cosmetica per ubriacarsi, avvelenamento di massa: 33 morti - CameraVip

Bevono lozione cosmetica per ubriacarsi, avvelenamento di massa: 33 morti

Terribile caso di avvelenamento di massa nelle scorse ore in una delle più importanti città della Siberia centrale, Irkuts, in Russia. Come riportano i media di Mosca, infatti, decine di persone sono morte per avvelenamento da metanolo dopo aver bevuto una lozione per il bagno comprata nei negozi del posto come bevanda alcolica.

Secondo le agenzie di stampa russe, almeno 33 persone sono morte ma il bilancio delle vittime potrebbe aggravarsi visto che altre 16 persone sono ricoverate in ospedale, tra cui alcune in gravi condizioni. Secondo le autorità sanitarie, sui 33 decessi “17 persone sono morte in ospedale, altre tre durante il tragitto verso l’ospedale e dieci prima dell’arrivo dei medici”.

lozione

Loading...

L’avvelenamento ha riguardato in particolare gli abitanti del quartiere Leninski, tutti tra i 35 e i 50 anni, che hanno bevuto la lozione per il bagno chiamata ‘Boiarishnik’ acquistata in alcuni negozi della zona. Due persone responsabili della vendita della lozione cosmetica sono state fermate dalla polizia, ma al momento non è chiaro di cosa siano accusate.

Sulla confezione del prodotto, infatti, sembra fosse indicato correttamente che non era adatto al consumo, ma questo sembra non abbia spaventato minimamente i compratori, con conseguenze drammatiche. “Nonostante l’avvertimento, i cittadini hanno consumato il prodotto come se fosse alcol, ma la sostanza è risultata contenere metanolo concentrato invece che alcol etilico” riporta in effetti il Comitato investigativo locale citato dai media.

L’etichetta sulla confezione indicava però anche che la lozione conteneva “il 93% di etanolo”, probabilmente  per questo che decine di persone l’hanno ingerita come se si trattasse di una bevanda alcolica a basso prezzo. Il liquido conteneva però il letale metanolo, facendo una strage. A raccontarlo all’agenzia Tass è Alexiei Krupin, responsabile locale della Rosalkogolregulirovanie, l’agenzia che regola la vendita e l’uso dell’alcol in Russia.

Purtroppo in alcune zone della Russia non sono rari casi di avvelenamento da prodotti non bevibili e contenenti alcol, usati come se fossero dei surrogati meno costosi delle bevande alcoliche. “È uno scandalo. È chiaro che bisogna porre fine a queste cose, bisogna proibire il ricorso a sostanze del genere”, ha dichiarato anche il premier russo Dmitri Medvedev che è intervenuto sul caso dopo aver appreso la notizia.

Potrebbero interessarti anche...