Loading...
Dopo una caduta dal divano i medici gli rimuovono metà del cranio: la battaglia del bimbo - CameraVip

Dopo una caduta dal divano i medici gli rimuovono metà del cranio: la battaglia del bimbo

Per molti, il 18 Agosto del 2016 è stato un normale giovedì ma in casa Liberato-Kidd, nella Sunshine Coast, è successo qualcosa di drammatico. Eddie, un bimbo di 8 mesi, stava giocando con il fratello maggiore, arrampicandosi sul divano e, dopo non aver dato ascolto alla mamma Joanne che lo invitava a scendere, ha perso l’equilibrio e ha battuto la testa sul pavimento.

E’ stato subito portato in ospedale, sentiva un forte dolore e gli si era formata una protuberanza sul cranio. All’inizio, la mamma credeva che si trattasse solo di un bernoccolo ma poi i medici le hanno comunicato che la situazione era gravissima. Il piccolo doveva essere sottoposto a diversi interventi chirurgici per eliminare il grumo di sangue che si era venuto a creare nel cervello. “Mi hanno detto che, se non l’avessi portato in ospedale, sarebbe morto. Lo hanno messo in coma indotto e lo hanno fatto volare a Brisbane per l’operazione”, ha spiegato Joanne, ancora sotto choc.

cranio

Loading...

Purtroppo, gli interventi, i medici hanno scoperto che il bambino soffriva di emofilia, malattia che rallentava la coagulazione del sangue e che lo ha esposto a un’infezione. Poco dopo, è dunque finito nuovamente sotto i ferri per rimuovere un’altra parte del suo cervello.

A partire da quel momento, Eddie ha cominciato a indossare un caschetto per proteggere la zona delicata. Ora, bisognerà aspettare qualche mese per capire se il bimbo avrà bisogno o meno di una placca di metallo, utile a ricomporre il cranio. Per la mamma, è stata un’esperienza terrificante, anche se, ritrovandosi in diversi ospedali pediatrici, ha capito che il suo piccolo è stato davvero fortunato: è sopravvissuto e presto recupererà al 100%.

Potrebbero interessarti anche...