E’ morta Franca Sozzani, la signora della moda italiana - CameraVip

E’ morta Franca Sozzani, la signora della moda italiana

E’ morta a Milano Franca Sozzani, la cosiddetta “signora della moda”, che per 28 anni ha diretto l’edizione italiana della rivista “Vogue”. Aveva 66 anni ed era malata da più di un anno. A comunicarlo ufficialmente è stato Jonathan Newhouse, Chairman e Chief Executive della Condé Nast, che ha definito la notizia “la più triste che abbia mai comunicato”. A rendere omaggio per l’ultima volta alla giornalista ed editrice, anche la Fondazione Istituto Europeo di Oncologia e Centro Cardiologico Monzino, di cui Franca era presidente.

 La sua ultima apparizione è stata a Londra, ai premi del British Council, dove ha ricevuto lo “Swarovski Awards for Positive Change” per l’impegno con cui ha promosso la diversità nel mondo della moda. La Sozzani lascerà un grosso vuoto nel fashion system, nel quale per anni è riuscita a essere arbitro di stili e tendenze.

sozzani

Loading...

Franca Sozzani è nata a Mantova il 20 gennaio del 1950, ha frequentato il liceo classico “Virgilio” e si è laureata presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore in Lettere e Filosofia con una tesi in filologia germanica. Aveva poco più di 20 anni quando ha dato inizio alla sua carriera giornalistica, lavorando per la rivista “Vogue Bambini”. Nel 1980, è diventata direttore responsabile di “Lei”, rivista di cui tre anni dopo ha diretto anche la versione maschile, “Per Lui”. A partire dal 1988 è poi diventata direttrice di “Vogue Italia”, posizione che non ha più abbandonato e che ha ricoperto fino alla sua morte.

Nell’ottobre del 2006, è stata eletta anche direttore responsabile di “L’Uomo Vogue” e, qualche anno più tardi, le sono state affidate anche le riviste cartacee “Vogue Gioiello” e “Vogue Accessori”. Nel 2010 ha sostenuto il lancio del sito internet Vogue.it, diventato il primo portale al mondo intestato alla testata di moda. Oltre a lavorare per alcuni dei giornali più famosi del nostro paese, la Sozzani è stata direttrice editoriale della casa editrice Condé Nast per l’Italia e, dal marzo 2013, presidente della Fondazione IEO Istituto Europeo di Oncologia. Nel 2015 è stata nominata direttrice responsabile di tutti i periodici in lingua italiana con il marchio Vogue.

Potrebbero interessarti anche...