Da gennaio in vendita nelle farmacie italiane la cannabis terapeutica di Stato - CameraVip

Da gennaio in vendita nelle farmacie italiane la cannabis terapeutica di Stato

Sarà disponibile da gennaio nelle farmacie italiane la cannabis terapeutica prodotta dallo Stato: la prima a commercializzarla sarà la farmacia Campedello di Vicenza, che ne riceverà tra alcune settimane due flaconi per un totale di dieci grammi di sostanza, ma in seguito in tutto il paese sarà possibile reperire il farmaco, prodotto dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze in seguito a un accordo stilato due anni fa dal Ministero della Salute e da quello della Difesa e successivamente allargato al dicastero delle politiche agricole:

“L’autorizzazione a iniziare la distribuzione è arrivata lunedì 19 dicembre – dichiara al Corriere il colonnello Antonio Medica, direttore dello Stabilimento che fa parte dell’Agenzia Industrie Difesa -.

 

cannabis-1

Loading...

cannabis-2

Le modalità sono state definite in tutti i dettagli nel mese di novembre, nell’ambito di una convenzione tra la direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute e l’Agenzia Industria Difesa”.

L’assunzione di cannabis terapeutica è prevista soprattutto per sei situazioni, anche se i medici potranno prescrivere i cannabinoidi anche in altri casi, in base alle valutazioni che si troveranno a dover fare sui pazienti: in particolare, comunque, la marijuana è indicata per la cura del dolore cronico; la cura del dolore in persone affette da sclerosi multipla e lesioni del midollo spinale; il contrasto a vomito e nausea causati da chemioterapia, radioterapia, terapie contro l’Hiv; la stimolazione dell’appetito nei soggetti con perdita patologica di peso e nei pazienti oncologici, malati di Aids e anoressici; la cura dei glaucomi e la riduzione dei movimenti involontari del corpo e del viso nella sindrome di Gilles de la Tourette.

Potrebbero interessarti anche...