I 35 anni di Eddie Redmayne nei suoi 5 film più belli - CameraVip

I 35 anni di Eddie Redmayne nei suoi 5 film più belli

E’ uno dei più grandi attori della Nuova Hollywood e, il 6 gennaio, compie 35 anni. Eddie Redmayne ha bruciato le tappe, girando già 16 pellicole per il grande schermo e portando a casa una valanga di premi e l’Oscar come Miglior attore protagonista per “La teoria del tutto”. Il primo film per il grande schermo è stato “Symbiosis – Uniti per la morte”(2006), di Gregory J. Read mentre, recentemente, l’abbiamo visto nel blockbuster “Animali fantastici e dove trovarli”, spin-off delle avventure di “Harry Potter”. In occasione del suo compleanno, vale la pena recuperare 5 dei suoi migliori film per fare un pieno di grande cinema.

“Marilyn”(2011)

In “Marylin”, il plurinominato film di Simon Curtis, che ha regalato il Golden Globe alla protagonista Michelle Williams, Eddie Redmayne è nei panni di Colin Clark, assistente alla regia sul set inglese del film della divina Marilyn Monroe “Il principe e la ballerina”. La pellicola è basata proprio sul soggetto di Clark, “Il principe, la ballerina e io” e sui suoi diari, scritti nel 1957. Clark e Marylin, infatti, trascorsero una settimana insieme, dopo che il marito della star, Arthur Miller, aveva lasciato la Gran Bretagna. Durante quei giorni, Clark le fece da guida e se ne innamorò perdutamente. Tutto questo è raccontato nel film di Curtis con una maestria e una delicatezza che sono davvero impressionanti e le performance degli attori protagonisti colpiscono per la naturalezza e l’enorme talento che li fa muovere in un contesto di “cinema nel cinema” che colpisce lo spettatore dai primi fotogrammi.

eddie-redmayne

Loading...

“Les Misérables”(2012)
Nello straordinario musical di Tom Hooper, con un cast di sole stelle composto, tra gli altri da Hugh Jackman, Anne Hathaway, Russell Crowe, Amanda Seyfried, Sacha Baron Cohen e Helena Bonham Carter, Eddie Redmayne è Marius Pontmercy, lo studente rivoluzionario, amico di Eponine (Samantha Barks) e innamorato perso di Cosette (Amanda Seyfried). “Les Misérables” è stato un successo al botteghino (con 441.809.770 dollari d’incasso) ed è riuscito a vincere 3 Oscar (Miglior attrice non protagonista alla Hathaway, Miglior trucco e Miglior sonoro) ed Eddie Redmayne fu acclamato dalla critica e nominato agli MTV Movie Awards come Miglior performance rivelazione.

“La teoria del tutto” (2014)
Il regista James Marsh, nel 2014, è riuscito a portare sul grande schermo l’adattamento del romanzo “Verso l’infinito”, scritta da Jane Wilde Hawking, ex-moglie del fisico Stephen Hawking. “La teoria del tutto” ruota proprio intorno alla vita di quest’ultimo, uno dei più grandi astrofisici mondiali, affetto da atrofia muscolare progressiva. La pellicola racconta la sua storia, dall’amore con la collega Jane Wilde, fino al decadimento fisico dovuto alla malattia. Il film ha portato a casa una miriade di premi, tra cui 2 Golden Globe (Miglior attore in un film drammatico e Miglior colonna sonora originale) ed è stato candidato a 5 Oscar, vincendo meritatamente quello per il Miglior attore protagonista, andato proprio ad Eddie Redmayne, capace di regalare una perfomance struggente e già entrata nella storia del cinema. Da rivedere un milione di volte.

“The Danish Girl”(2015)
Tom Hooper richiama Redmayne nel 2015 per “The Danish Girl”,  film capolavoro del 2015, basato sull’omonimo romanzo scritto da David Ebershoff, nel 2000. La pellicola è ambientata negli anni ’20 e racconta la storia del pittore Einer Wegener (Redmayne), che un giorno viene convinto dalla moglie Gerda Wauda (Alicia Vikander), anche lei artista, a posare in abiti femminili. Col tempo, l’uomo si renderà conto di aver trovato la sua vera identità e diventerà Lili Elbe, avviandosi alla trasformazione in donna. Lili sarà, così, uno dei primi transgender della storia, sfidando tutti i pregiudizi dell’epoca. Intenso, commovente, con un finale quasi devastante e con attori da urlo che hanno regalato alla pellicola 3 nomination ai Golden Globe e a  4 Oscar, riuscendo a portare a casa l’Academy alla Migliore attrice non protagonista (Alicia Vikander).

“Animali fantastici e dove trovarli”(2016)
In “Animali fantastici e dove trovarli”, diretto dal regista David Yates, Eddie Redmayne è nei panni di Newt Scamander, il magizoologo che viaggia in giro per il mondo, con la sua valigetta, per cercare e documentare le più straordinarie creature magiche. Non tutto, però, andrà per il verso giusto, ma proprio dal momento della fuga di alcune di quegli animali fantastici, prenderanno il via le sue avventure. La mitica J.K. Rowling, mamma della saga di “Harry Potter”, cura anche la sceneggiatura, basata sul libro in uso a Hogwarts “Fantastic Beasts and Where to Find Them”, scritto proprio da Scamander e, se non l’avete ancora visto, è bene che recuperiate perché vi aspettano altri 4 sequel.

Potrebbero interessarti anche...